mercoledì 4 aprile 2012

Trova le differenze

Giovedì scorso h18 - Partenza da Bruxelles. Tempo variabile, temperatura 14°
Giovedì scorso h23.30 - Arrivo a Roma. Cielo stellato, temperatura 14°

Venerdì scorso a Napoli - sole, relax, famiglia e 24°
Venerdì scorso a Bruxelles - non pervenuto ^__^

Sabato scorso a Roma - sole, gente interessante, incontro e corso con il mitico Carlos Lischetti, capolavori zuccherosi e perfetti, risate, viaggi in treno da sola con musica e bel libro, seratina godereccia e divertente che volevi trascorrere da tempo, con persone a cui vuoi un mondo di bene, scricci spupazzata e vezzeggiata a volontà da nonni e zii.
Sabato scorso a Roma - tempo grigino, altre notizie non pervenute ^___^ ... ^____^

Domenica a Napoli - mattinata tranquilla trascorsa tra valigia da rifare, leccornie da portarsi dietro, shampoo-doccia vari e pranzetto luculliano. Dopo pranzo passato a contorcersi dal dolore, causa TAVOLETTA DI LEGNO DI 5 KG che molto generosamente decide di staccarsi dal suo supporto e sfacellarsi sul tuo piede. Pomeriggio in Pronto Soccorso, ma questo merita un capitolo a parte.

PRONTO SOCCORSO NAPOLI:
Medico: "Signora, cosa è successo?" .... mmmh signora, vabbè...
Io: "Mi sono fatta male, questo piede qui, fa male dottore, fa veramente male!"
Medico:" Che piede è?" ...... ma che domanda è? ...
Io:" Il destro"
Medico:" E' stato un incidente?" no, ho scelto deliberatamente di prendermelo a martellate!!...
Io: " Mmmmh... si!"
Medico: " Facciamo una radiografia, vediamo che è successo!"

Mentre mi fanno la radiografia i due tecnici hanno una faccia molto scettica, per la serie "Questa è venuta fin qui per niente" inizio a tirare un sospiro di sollievo, penso che non è nulla, tutto si risolverà con un vistoso ematoma da nascondere al meglio, ma tanto a Brux fa ancora freddo, quindi niente scarpe aperte, problema risolto!! Invece...

Medico: "Signora" ... aridajeeee co' 'sta signora, non ho ancora 30 anni!!! ... " abbiamo una bella fratturina! Ora il reparto ortopedia è chiuso, le blocchiamo il piede e torna domani per il gesso!"
Coooooosa?? Cosa cosa cosa?? Io, il gesso?? No no no no!! E poi domani ho il volo per rientrare a Brux, non posso, ho troppo da fare, questo mese è pienissimo di impegni, corsi, come faccio? No no no e no!
Medico: "Signora mia, cosa posso dirle, provi a vedere cosa le dicono a Bruxelles!"

URGENCES BRUXELLES: All'accettazione, ancora un pò rinco dal lungo viaggio notturno e dal dolore, mi appresto a spiegare nel mio "not so fluent" francese ciò che mi è accaduto.
Io: " Bonjour, je me suis cassé le premier doigt du pied et ..." Salve mi sono rotta il 1° dito del piede e...
Lei, leggermente sbalordita e disorientata: "Mais les doigts sont de la main, pour les pieds on dit orteils..." Ma le dita sono della mano!! Per il piede si dice orteils!!

Ora, anche nella traduzione italiana non so che cavolo metterci, dato che in italiano non esiste una parola diversa per indicare le dita di un piede, a parte i loro "nomi propri", quindi se a voi francofoni piace complicarvi la vita, fate pure, ma vojo dì, non è che ho detto "mi sono rotta l'anca-del-piede!" si capisce che 'sto a dì, o no?? Ah bella, che stamo a spaccà er capello?? Me fa male 'sto piede, nun me reggo più in piedi e tu spacchi er capello??

Non so come, sorrido e con calma mi scuso. Detto ciò, arriva la tirocinante, mi porta dentro, le rispiego la situazione e lei sembra al quanto disorientata, troppi passaggi... Chiama il suo capo, a cui devo spiegare di nuovo tutto, anche lei trova troppo complicato seguire quello che mi è successo...

Era in Italia? Al Pronto Soccorso le hanno messo questa cosa al piede? Ha un referto? AH, MA è IN ITALIANO??? o.O e non le hanno "prescritto" le stampelle? Ed ha viaggiato senza stampelle, camminandoci sopra? Non le hanno sparato una dose massiccia di antidolorifici? E ora cosa possiamo fare? o.O Ok, rifacciamo la radiografia.

Si signora, ha una piccola frattura, riesce a poggiare il piede? Si? Allora niente gesso, niente di niente, stia a riposo, non cammini, metta questo scarpone orrendo per i piccoli spostamenti e attenda con pazienza, passerà!

Conclusione, cercate di non avere incidenti e di non farvi male, in nessun luogo, in nessun lago.... e io, speriamo che me la cavo!

Vi lascio con un dolce pensiero per Pasqua, ma spero di tornare presto con qualche ricettina a tema! Questa torta parla del risveglio della natura, perchè si, ormai è primavera, anche se ancora non me ne ero accorta! ;)
Bises les amis!! :)

SVEGLIATI E' PRIMAVERA!!
400 gr di ricotta fresca
320 gr di zucchero semolato
400 gr farina 00
1 piz. di sale
4 uova
80 gr olio semi
130 gr latte
1 cucchiaino di estratto di vaniglia
1 bustina lievito per dolci

Lavorare la ricotta, con le uova e lo zucchero. Quando risulta liscio e omogeneo aggiungere pian piano la farina setacciata, il pizzico di sale e anche olio, vaniglia e latte, infine il lievito. Trasferire in una teglia da 18 cm e cuocere in forno caldo per circa 40 min a 170°, fare sempre la prova stecchino.

Farcia: Crema alla ricotta e cioccolato a scaglie
  • 200 gr. di ricotta di pecora
  • 70 gr. di zucchero a velo vanigliato
  • 60 gr. di cioccolato fondente a scaglie
  • 4 cucchiai di rhum fantasia
Ganache fondente
250 gr di cioccolato fondente
250 gr di panna fresca
rum o altro liquore a piacere

Portate a bollore la panna e versatela sul cioccolato freddo, grattugiato. Mescolate fino a quando il cioccolato è completamente sciolto e si è formata la crema. Se trov
ate che sia troppo liquida per l'impiego che devi farne aggiungete un cucchiaino da caffé di rum bianco e mescolate ancora oppure ancora qualche quadretto di cioccolato spezzettato.

Una volta fredda la torta, tagliare e bagnare con latte freddo e cioccolato. Farcire con uno strato sottile di crema alla ricotta. Coprire la parte esterna con la ganache, lavorandola in modo che sembri un tronco d'albero e decorare a piacere con la pdz.

Con questa ricetta partecipo al contest di fiordirosmarino e la cuoca dentro




14 commenti:

  1. Ma la foto è bellissima!
    Buona Pasqua

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Manu!! Buona Pasqua anche a te! :)

      Elimina
  2. Della serie, in qualunque città del mondo ci si trovi, molto meglio evitare di farsi male.
    Spero che tu stia un pochino meglio oggi. Ma parliamo del tuo dolcino: è una meraviglia! Grazie davvero per aver preso parte al nostro contest, bacioni cara e tanti auguri al tuo piede.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Dona, incrocio le dita! :D

      Elimina
  3. Povera la mia topoletta!!!M'hai fatto morì con la storia del "Vogliamo spaccà er capello??" :-D
    Riprenditi che c'hai da correre dietro alla scricciiiiii!!!
    p.s. la torta è fantastica!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. tesorina mia, hai proprio ragione!! Quante ne sta combinando ora che sono leggermente più lenta nei movimenti ;) Bacini tutte per te amour :D

      Elimina
  4. povera!!!! ma lo so anche io che una frattura di un dito del piede non si ingessa!!!! meno male che sei a bruxelles ora!!!...anch'io ne ho rotto uno e qui a castellammare mi dissero di non camminarci sopra e di aspettare! Ospedale di Castellammare eh!!...che e' da chiudere tanto fa schifo!...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Rosaria, allora mi capisci!! Qui o lì, non mi hanno fatto una buona impressione da nessuna parte, ma cmq va già meglio ;) grazie ancora, bacio!! :D

      Elimina
  5. mi spiace per l'infortunio al piede...ma mi hai fatto morire dal ridere a leggere il tuo racconto! ho avuto anch'io lo stesso infortunio...per la fretta ho sbattuto il piede contro il divano...dopo qualche minuto...gonfio come un panzerotto e coperto di ematoma e fratturina al dito! tenuto a riposo e passato tutto!
    il tuo dolce...non spettacolare....di più!

    RispondiElimina
  6. Meravigliosa la tua torta! Un po' meno il piede mi sa... Mi hai fatto ridere, pensavo a me stamattina dall'oculista, che leggevo le lettere sulla parete in fondo, e ad ogni lettera venivo corretta per la pronuncia! Ah.. tra l'altro.. ho ascoltato i tuoi consigli e ora ho un corso di cake design in una scuola... in francese, o qualcosa di simile, ma in qualche modo mi faccio capire :) Buona Pasqua e buona guarigione :)

    RispondiElimina
  7. La tua torta è bellissima, complimenti! :-)
    Grazie per averla proposta per il nostro contest!
    A presto!

    RispondiElimina
  8. Mi dispiace che il ritorno per poco a Napoli sia stato così ripagato da un asse maldestro di legno che decide di precipitare proprio su tuo piede e, ancora ppeggio ripagato poi da due medici cip&ciop. Certo che manco a Brx si scherzava :) Spero il tuo piede stia un po' meglio. Bellissima torta.. la codina del coniglietto è meravigliosa.. fa una tenerezza incredibile :)

    RispondiElimina
  9. meraviglia!!!!! davvero spettacolare.. mi piace tanto perchè sembra vero!!

    RispondiElimina
  10. Ciao Antonella! spero che tu stia meglio! il tuo dolcino è una vera meraviglia e tu sempre bravissima! ...sarebbe davvero un bel risveglio primaverile, e invidio un po' il coniglietto a starsene nel cioccolato (farei volentieri a cambio con i miei risvegli mattutini, altro che letargo!!) baci!:)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...